Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Napoli, 28 settembre 2016 – Operazione anticamorra

nicNelle prime ore della mattinata odierna, il Nucleo Investigativo Centrale della Polizia penitenziaria, congiuntamente al G.I.C.O. della Guardia di Finanza di Napoli, al termine di una complessa e articolata attività di indagine ha dato esecuzione a 9 ordinanze di custodia cautelare (6 in carcere e 3 agli arresti domiciliari), emesse dal G.I.P. del Tribunale di Napoli, su richiesta della Direzione Distrettuale Antimafia.

Tra i destinatari figurano alcuni esponenti di spicco del “clan dei Casalesi”, in particolare appartenenti alla fazione “ZAGARIA” egemone sul territorio casertano.

 Le indagini, coordinate dalla Procura di Napoli, hanno consentito di acquisire inconfutabili elementi investigativi circa l’esistenza di un sodalizio criminale inquadrato nella citata organizzazione camorristica, attiva soprattutto nell’acquisizione e nel controllo, attraverso metodologie tipicamente mafiose, di importanti realtà imprenditoriali site nei comuni di Grazzanise, Cancello ed Arnone, Pastorano, S. Maria Capua Vetere, Sparanise, Teano e Giugliano in Campania. L’operazione ha portato al sequestro di beni per 18 milioni, riconducibili al clan.

Leggi il comunicato stampa

18 settembre 2016 - Commemorazione Brigadiere Francesco Rucci (MOMC)

ICONA RUCCIFrancesco Rucci, Brigadiere degli Agenti di Custodia. Nato a Giovinazzo l’8 luglio 1956.

Il 18 settembre 1981, mentre si recava in macchina per raggiungere la Casa circondariale di Milano ”San Vittore” dove prestava servizio al primo raggio, il Brigadiere Francesco Rucci rimase vittima di un attentato rivendicato da un nucleo appartenente a “Prima Linea". All'omicidio parteciparono almeno quattro terroristi, che prima costrinsero il Brigadiere a fermarsi e poi gli spararono. L’attentato fu collegato al clima di tensione allora esistente nell'istituto penitenziario milanese. La validità della pista seguita venne confermata anche da un volantino nel quale si diceva che il brigadiere era stato "giustiziato" per l’attività «al primo raggio di San Vittore ... braccio famigerato per le torture a cui i boia costringono le avanguardie comuniste prigioniere».

14 settembre - Commemorazione Brigadiere Antimo Graziano

ICONA GRAZIANOAntimo Graziano, Brigadiere degli Agenti di Custodia. Nato a Bellona (CE) il 4 giugno 1937.

Il Brigadiere Antimo Graziano, responsabile dell’Ufficio matricola della Casa circondariale di Napoli Poggioreale “G. Salvia”, il 14 settembre 1982, alle 14,00, smontò dal servizio e a bordo della propria autovettura e si diresse verso la propria abitazione, alla periferia nord di Napoli.

Cerimonia di intitolazione della Casa Circondariale di Brescia a Nerio Fischione (MAVM)

img007Brescia 12 settembre 2016 - Si svolge oggi, alle ore 11.00, la cerimonia di intitolazione della Casa Circondariale di Brescia all’Appuntato degli Agenti di Custodia Nerio Fischione, Medaglia d'Argento al Valor Militare alla memoria .

E' presente il Sottosegretario di Stato alla Giustizia Cosimo Ferri, accolto dal Capo del DAP Santi Consolo, dal Provveditore Regionale Luigi Pagano, dal Diirettore della casa circondariale Francesca Gioieni e dal Comandante di reparto Commissario Maria Luisa Abossida.

Messaggio del Capo del DAP alla Polizia Penitenziaria

DSC 9046Un ringraziamento e un pubblico attestato di gratitudine e di riconoscimento desidero rivolgere alle donne e agli uomini della Polizia Penitenziaria che in questi mesi estivi hanno garantito la sicurezza e le migliori condizioni affinché le attività trattamentali e di sostegno alle persone detenute avessero la necessaria continuità, nonostante la ridotta presenza di operatori dovuta alle ferie estive.

Cerimonia di intitolazione della Casa Circondariale di Ferrara al Maresciallo Costantino Satta (MOMC)

m.llo Satta CostantinoFerrara, 13 settembre 2016 – Si svolge oggi, alla presenza del Capo del Dipartimento Santi Consolo, la cerimonia di intitolazione della Casa Circondariale di Ferrara al Maresciallo degli Agenti di Custodia Costantino Satta, Medaglia d'Oro al merito Civile alla Memoria.

E' presente il Capo del DAP Santi Consolo, accolto dal Provveditore Regionale per l'Emilia Romagna e le Marche Ilse Runsteni, dal Direttore della casa circondariale Paolo Malato e dal Comandante di Reparto Vice Commissario Annalisa Gadaleta.

11 settembre – Commemorazione Appuntato Pasquale De Santis (MOMC)

ICONA DE SANTISPasquale De Santis, Appuntato degli Agenti di Custodia, nato a Teramo il 21 gennaio 1904.

In servizio alla Casa di reclusione di Porto Azzurro, comandato di turno alla portineria, l’11 settembre 1943, all’indomani dell’Armistizio dell’8 settembre, veniva aggredito da un ergastolano che, nel tentativo di impossessarsi delle chiavi per tentare un’evasione di massa, lo colpì ripetutamente con un’arma da taglio.

Airola (BN) – Sommossa all’Istituto penale per minorenni.

6711b5016da6bca939d5a4409f2345ef6 agosto 2016 - Una trentina di giovani detenuti ristretti nel penitenziario minorile di Airola (BN) hanno inscenato ieri una rivolta all’interno del carcere devastando alcune celle e distruggendo mobili, tubature, termosifoni e quant’altro a loro portata. Hanno usato le gambe dei tavoli di legno e i manici di scopa e sfondato una parete divisoria tra due celle utilizzando una branda.