Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

23 dicembre 2016 - Commemorazione Agente Scelto di Polizia Penitenziaria MONTALTO Giuseppe

Condividi

Montalto Giuseppe Foto

Contrada Palmi (TP), 1995.

Giuseppe Montalto, Agente sc. di Polizia Penitenziaria. Nato a Trapani il 14 maggio 1965.

Giuseppe Montalto aveva 27 anni, una moglie e una bambina di dieci mesi. Era Agente di Polizia Penitenziaria in servizio all’Ucciardone, lo storico carcere palermitano dove, in quegli anni, era ristretto il gotha di “Cosa Nostra” mentre è in atto la più violenta lotta di mafia. Giuseppe Montalto è preposto al servizio di sorveglianza nella sezione che ospita i detenuti sottoposti al regime ex 41 bis.

E’ il 23 dicembre 1995, Giuseppe è in compagnia della moglie e della figlioletta con le quali si dirige verso l’autovettura. Arrivati sotto l’abitazione del suocero, cade sotto colpi di fucile esplosi da due killer, appartenenti all'organizzazione criminale "Cosa nostra". La sua “colpa” era stata il sequestro di un “pizzino” fatto arrivare in carcere ad alcuni mafiosi. Per l’omicidio di Montalto è stato condannato all’ergastolo un ex campione di tiro a volo.

Il 19 novembre 1997 l’Agente Giuseppe Montalto è stato insignito di Medaglia d'Oro al Merito Civile alla Memoria.

A Giuseppe Montalto  è intitolata la Casa circondariale di Alba.