Milano – Detenuta straniera tenta evasione

sanvittore19 settembre 2014 – Ha tentato di evadere ieri pomeriggio, con la complicità di altre due detenute dalla struttura di detenzione attenuata di Milano dove si trovava ristretta ma l’evento non si è verificato grazie al tempestivo intervento delle Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio.

G.S., 19 anni, straniera ieri, verso le 18,50, ha fatto simulare un malore ad una compagna di detenzione, facendo si che l’Agente di servizio aprisse la cella per prestare soccorso, durante il quale riusciva a sottrarre le chiavi della cella e chiudendo all’interno della stessa Agenti e compagne.

Immediatamente scattato l’allarme la detenuta è stata bloccata all’interno del corridoio della sezione dalle altre poliziotte e ricondotta in cella.

Trapani – Droga in carcere

quter17 settembre 2014 – Aveva nascosto hashish nell’armadietto della cella ma è stato tradito dal fiuto infallibile di Quter, poliziotto penitenziario a quattro zampe in servizio al Distaccamento Cinofili Antidroga della Polizia Penitenziaria di Palermo.

D.G.F. di 36 anni, ristretto nel penitenziario di Trapani è stato così segnalato alle Autorità per il possesso della sostanza stupefacente ed insieme a lui sono risultati positivi al Drug test altri tre occupanti la stessa cella dell’uomo.

Gli investigatori della Polizia Penitenziaria stanno svolgendo indagini per risalire alla provenienza della droga e scoprire i responsabili. 

I 60 anni della Scuola di Cairo Montenotte

CAIRO M DIC 195415 settembre 1954 - La Scuola di Formazione della Polizia Penitenziaria "Andrea Schivo" di Cairo Montenotte compie sessant'anni.

1954-2014, sono trascorsi 60 anni dal 1° corso di formazione per allievi Agenti di Custodia organizzato nella Scuola di Cairo Montenotte. L'anniversario viene celebrato il 15 settembre, alla presenza del Vice Ministro della Giustizia Enrico Costa, alle ore 10,00, con la giornata di studi “I 60 anni della Scuola a Cairo Montenotte - La formazione come strumento per il cambiamento”. (Nella foto a sx gli allievi del 1° Corso del 1954).

Tiro, Pellielo oro e bronzo per Rio

pellielo bronzo mondiale 7Bronzo individuale e oro a squadre: la bacheca di Giovanni Pellielo e delle Fiamme Azzurre si arricchisce di nuovi metalli ai Mondiali di Granada (8/10 settembre). Il tiratore vercellese è stato il più preciso di tutti i partecipanti nel corso della competizione (solo tre piattelli falliti su 156 complessivi) ma – per il particolare regolamento della “fossa olimpica” – ha colto il bronzo nello scontro diretto con il ceco Liptak: in ogni caso il piazzamento vale come “carta olimpica” per Rio 2016 e poi c’è anche trionfo a squadre per il terzetto azzurro, davanti a Kuwait e Repubblica Ceca.

Indagini Interforze per la cattura di Rosa Della Corte

00dellacorte6 settembre 2014 – Dopo 14 giorni di fuga si è conclusa la latitanza di Rosa della Corte, evasa dopo un permesso premio dal penitenziario di Lecce. La donna è stata arrestata dai Carabinieri in un’abitazione di Tor San Lorenzo, vicino Anzio a seguito delle intercettazioni delle telefonate fatte dalla stessa ad amici e parenti.

La fuga della donna era iniziata il 23 agosto, quando non aveva fatto più ritorno al carcere leccese, nonostante mancassero solo un paio di anni per espiare la pena inflittale per l’omicidio del suo fidanzato.

Cinofili Antidroga - Ritrovamento stupefacenti

Cinofili212 settembre 2014 – Due operazioni antidroga del Servizio Cinofili di Milano e Siracusa.

Il primo a Milano Bollate; alcuni parenti di detenuti, in attesa di effettuare il colloquio con i propri congiunti ristretti nel penitenziario, sono stati segnalati dai cani Ben-Firi e Nadine, splendidi esemplari di Pastori Belga Malinois di 4 e 8 anni. Alla perquisizione i sospettati sono stati trovati in possesso di alcune dosi di marijuana che avrebbero probabilmente dovuto consegnare ai parenti detenuti.

Cagliari – Detenuto tenta di accoltellare il Direttore

buoncamminoÈ successo venerdi 29 agosto. Un detenuto ergastolano di Kathmandu, R.A. 41 anni, ricoverato presso il Centro Diagnostico Terapeutico annesso alla Casa Circondariale di Cagliari ha aggredto il Direttore dell’istituto con un punteruolo da oggetti in dotazione ma è stato fermato dal pronto intervento degli Agenti di Polizia Penitenziaria in servizio.

Il fatto è avvenuto mentre gli Agenti effettuavano una perquisizione all’interno della cella al fine di rinvenire oggetti non consentiti.