Pozzuoli – I Cinofili trovano hashish

unitcinofila25 luglio 2014 - Un trentenne di Napoli è stato denunciato dalla Polizia Penitenziaria di Pozzuoli perché trovato in possesso di sostanza stupefacente di tipo hashish. Sono stati gli uomini  del distaccamento Cinofili di Avellino che hanno fermato l’uomo, ed in particolare la segnalazione del poliziotto a quattro zampe Hanja,  bellissimo esemplare di pastore tedesco grigio, che ha attivato gli Agenti i quali, dopo aver effettuato i controlli sulla persona, li hanno poi estesi sull'autovettura,  rinvenendo la sostanza stupefacente.

Il fermato è stato posto a disposizione della Procura della Repubblica di Napoli e sia la droga che l’autovettura sono state poste sotto sequestro.

Carinola - Operazione antidroga della Polizia Penitenziaria

00girammare0224 luglio 2014 - Si è conclusa nel tardo pomeriggio di ieri un’operazione antidroga che ha portato all’arresto di due persone nel penitenziario di Carinola. A seguito di una complessa attività di indagine compiuta dal Comandante di Reparto Egidio GIRAMMA, è stata messa la parola fine ad un movimento di droga che si compiva nelle sezioni detentive ad opera dei detenuti che ricevevano la droga dai propri familiari durante i colloqui settimanali.

 

San Lorenzello (BN) – Onori ai Caduti con la Polizia Penitenziaria

00SANLORENZO119 luglio 2014 -  Il Comune di San Lorenzello ha ospitato il Corpo di Polizia Penitenziaria in occasione della Commemorazione dei Caduti durante la celebrazione religiosa in onore della Beata Vergine Maria del Monte Carmelo. Evento sociale, culturale e storico che vede presente la Polizia Penitenziaria a testimonianza dei valori di democrazia e legalità che accomuna le Autorità dello Stato e che ha avuto come finale il concerto della Banda del Corpo diretta dal Maestro, Commissario Fausto Remini che, ospitato da un teatro naturale in pietra presente tra mura del centro storico, ha diretto i suoi sessanta musicisti tra le melodie di Strauss, Schubert, Chapentier e Rossini. Per oltre due ore le melodie  si sono diffuse dalla cittadina sannita alle frazioni limitrofe. 

Istituzione del Servizio Aeroportuale della Polizia Penitenziaria

00AEROPORTO2Con Decreto del Capo DAP datato 14 maggio 2014 è stato istituito il Servizio Aeroportuale della Polizia Penitenziaria quale ulteriore specifica del Servizio di Traduzioni e Piantonamenti dei detenuti e degli internati.

L'isitutuzione del Servizio si è resa necessaria in virtù della rilevanza assunta dalle quotidiane attività di supporto fornite anche a norma del nuovo Modello Operativo delle Traduzioni del 14 marzo 2013.

L’operazione congiunta a Padova della Polstato e della Penitenziaria

00padovaPadova 8 luglio 2014 - Nelle prime ore della mattinata l’operazione che ha portato all’esecuzione di 15 arresti; 6 ordinanze di custodia cautelare  emesse nei confronti di altrettanti agenti, di cui 2 in carcere e 4 agli arresti domiciliari è stata effettuata congiuntamente dalla Squadra Mobile, coordinata dal V.Q.A. Marco Calì,  e dal Comando di Polizia Penitenziaria di Padova, coordinato dal Comm. C. Carlo Torres.

I 6 poliziotti penitenziari “infedeli” sono accusati di aver introdotto, in concorso  con i familiari dei detenuti ed un avvocato, droga, telefoni cellulari , schede Sim e pen-drive Usb, all’interno delle sezioni della casa di reclusione.

La Banda del Corpo accoglie Bill De Blasio a Sant’Agata de’ Goti

deblasio23 luglio 2014 - Il Sindaco di New York, Bill De Blasio, in visita a Sant’Agata de’ Goti, in provincia di Benevento, sarà accolto dalle note musicali di The Star Spangled Banner suonate dalla Banda del Corpo di Polizia Penitenziaria, nella cittadina da cui partì suo nonno Giovanni all'inizio del secolo scorso per cercare fortuna negli Stati Uniti e dove riceverà la cittadinanza onoraria da parte del Comune.

Ad accompagnare il Major della Grande Mela nella visita ad uno dei borghi più belli d'Italia tutta la sua famiglia:  la moglie Chirlane e i figli Dante e Chiara. 

Trento – Operazione antidroga della Polizia Penitenziaria

00trento10 luglio 2014 – Un’operazione di Polizia Giudiziaria effettuata dalla Polizia Penitenziaria ha permesso il ritrovamento ed il sequestro di 42 grammi di cocaina e di altre sostanze stupefacenti e psicotrope che sarebbero dovute essere consegnate ad un detenuto ristretto nell’istituto trentino.

L’indagine avviata dagli investigatori dei baschi azzurri ha avuto inizio alcuni giorni fa quando durante un colloquio effettuato tra R.T. di Peragine Valsugana (TN) con i propri figli detenuti nel penitenziario sono state rinvenute, all’interno di un indumento consegnato dalla donna, due compresse di colore bianco opaco e di forma esagonale, aventi impresso su una delle loro facce la sigla “N8”. Secondo il parere dei sanitari operanti presso l’infermeria dell’Istituto si tratterebbe del farmaco denominato “SUBOXONE”, il cui principio attivo, la “buprenorfina” risulta incluso tra gli stupefacenti del T.U. 309/90.

Assegnazione Agenti 168° Corso. Videoconferenza

AraldicoIn data 9 luglio 2014 si terranno le assegnazioni degli Agenti del 168° Corso: 174 uomini e 50 donne. Gli Agenti hanno frequentato il corso nelle Scuole di: Cairo Montenotte; Portici; Sulmona e Verbania.

La procedura di assegnazione, sperimentata per la prima volta in questa occasione, avverrà con il sistema di videoconferenza, WIKINFORMA OPEN WEBINAR, che consente un abbattimento dei costi garantendo, nel contempo, la trasparenza dell’assegnazione sulla base dello scorrimento delle graduatorie.

Taranto – La Polizia Penitenziaria arresta infermiere per droga in carcere

00011TARANTO7 luglio 2014 – Era solito introdurre droga all’interno del penitenziario pugliese approfittando della sua professione di infermiere ma è incappato nella trappola tesagli dagli uomini del Reparto di Polizia Penitenziaria di Taranto, al comando del Commissario Giovanni La Marca e del Direttore dell’Istituto Stefania Baldassari, con l’ausilio del distaccamento Cinofili Antidroga dei “baschi azzurri”.

L’uomo, C. F., 52 anni, di Manduria (TA), al momento dell’ingresso nei reparti detentivi è stato segnalato dal poliziotto a quattro zampe “Vera” mediante la classica “raspata” e al controllo gli Agenti della Penitenziaria hanno scoperto che aveva nascosto la droga all’interno di un flacone di bagno doccia.