Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi
icoatletica  badminton icocanoa   icociclismo  icojudo icokarate icolotta iconuoto icopattinaggio icopentathlonmoderno icopugilato icoscherma icosollevamentopesi icosportequestri icosportghiaccio icosportinvernali icotaekwondo icotiroarco icotiroavolo icotriathlon icovela

Astrea, sconfitta che brucia a Civitavecchia

Condividi

logoastreaUna buona Astrea lascia l’intera posta sul terreno del Civitavecchia: dopo il temporaneo pareggio di capitan Mollo, un gol subito nel finale favorisce il sorpasso in classifica dei portuali sulla formazione biancoazzurra.

LND Campionato Eccellenza Lazio 2016/2017 (girone A) – 10^ giornata (10^ andata) – Civitavecchia (Stadio Fattori), 6/11/2016

CIVITAVECCHIA - ASTREA 2 – 1 (1 – 1)

CIVITAVECCHIA: Somma, Rinaldi (17’ st Marino), Gallo, Merino, Martorelli, Bricchetti, Luciani, Schiavon, Vegnaduzzo (48’ st Fogli), Cerroni (43’ st Oliviero), Laurato. A disposizione: Paniccia, Iacomelli, Pietranera, Gravina. Allenatore: Gianluigi Staffa.

ASTREA: Placidi, Cruciani, Dionisi, Ciocchetti (26’ st Giuntoli), Cipriani, Sannibale, Donà, Mollo, Di Iorio, Di Benedetto, Taliani (23’ st Ciolli). A disposizione: Anelli, Parmigiani, Spuntarelli, Forchini, Pioli. Allenatore: Quntiliano Mastrodonato.

Arbitro: Matteo Mori di La Spezia.

Assistenti: Fabio Migliaccio di Roma 2 e Gianluca Agrimi di Tivoli.

Marcatori: 14’ pt Vegnaduzzo, 43’ pt Mollo, 42’ st Luciani.

NOTE – Espulso: Cruciani (46’ st per condotta scorretta). Ammoniti: Di Iorio, Taliani, Cruciani, Donà, Bricchetti. Recupero: 0’ pt - 3’ st.

Sconfitta che brucia sul terreno del “Fattori”: il match con il Civitavecchia è stato abbastanza equilibrato e di certo l’Astrea ha avuto più occasioni dei nerazzurri nel corso della contesa. Tutte le segnature, peraltro sono arrivate da prodezze individuali, più che da manovre di gioco: dalla rovesciata di dell’italo-argentino Vegnaduzzo che ha portato in vantaggio i padroni di casa, alla staffilata da lunghissima distanza che ha consentito a capitan Mollo di firmare il pari prima del riposo. Fino alla punizione battuta da Luciani nel finale, che coglie l’angolino alto della porta di Placidi da una piazzola lontana una trentina di metri. Nella cronaca c’è spazio anche per due clamorosi legni, uno per parte: in avvio di ripresa per i biancoazzurri, ancora con Mollo, poi la traversa di Marino che prelude al gol del definitivo vantaggio dei portuali.

Il prossimo turno di campionato vedrà i ragazzi di Mastrodonato misurarsi con l’Atletico Vescovio a Casal del Marmo domenica 13 novembre.