Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi
icoatletica  badminton icocanoa   icociclismo  icojudo icokarate icolotta iconuoto icopattinaggio icopentathlonmoderno icopugilato icoscherma icosollevamentopesi icosportequestri icosportghiaccio icosportinvernali icotaekwondo icotiroarco icotiroavolo icotriathlon icovela

Atletica, Anna Incerti seconda alla Maratona di Milano

Condividi

incerti maratona 17Sulla strada dei Mondiali di Londra, Anna Incerti segna un punto a suo favore per le candidature ancora aperte delle maratonete azzurre: la campionessa della Polizia Penitenziaria centra il secondo posto e il minimo iridato nella “Milano Marathon” (2 aprile) alle spalle della kenyana Sheila Chepkoech.

Di nuovo sotto le due ore e mezza, anche per dimenticare la sfortunata trasferta olimpica di Rio: Anna Incerti mete a segno un bel “match ball” sulle altre candidate alla maglia azzurra per i Mondiali di Londra in agosto e lo fa in una maratona di cartello come quella di Milano (2 aprile), siglando anche un nettissimo minimo iridato sul passo di 2h29’58”. Una gara caratterizzata quasi da una tattica da prova valida per il titolo: a lungo si corre in gruppo, tentando variazioni di ritmo e schermaglie, con una soluzione finale che lancia la kenyana Sheila Chepkoech verso la vittoria, ma con la palermitana delle Fiamme Azzurre battagliera fino in fondo.

I parziali di Anna dicono 35’16” al decimo chilometro 1h14’31” a metà gara e 1h46’31” al tagliando dei 30km: una prestazione davvero notevole e una classifica che si lascia indietro grossi nomi africani della specialit.

Su altro fronte, quello romano, sempre domenica 2 aprile abbiamo registrato il debutto assoluto sulla lunga distanza del veterano Angelo Iannelli: l’ex nazionale delle siepi ha sofferto ovviamente il tempo inclemente e la scarsa esperienza, ma ha comunque mandato in archivio un 15° posto – quarto tra gli italiani – e un crono finale da 2h28’02”. Il passo del fondista sannita è stato abbastanza regolare, questi i tempi ogni 5km: 17’52”, 35’22”, 1h14’25” la mezza, 1h27’42”, 1h45’10”, 2h02’37”, 2h20’06” e chiusura da 7’55” nell’ultimo parziale verso il traguardo.

MILANO (2 aprile) Maratona Internazionale – donne: (1) Sheila Chepkoech KEN 2h29’52”, (2) ANNA INCERTI 2h29’58”, (3) Tafa Waka Chaltu ETH 2h31’38”, (4) Vivian Kiplagat Cherono KEN 2h32’37”, (5) Halima Hassen ETH 2h33’49”, (6) Giovanna Epis ITA 2h34’13”, (7) Rose Jepchumba KEN 2h34’39”, (8) Teresa Montrone ITA 2h39’04”

ROMA (2 aprile) Maratona Internazionale – uomini: (1) Shura Kitata Tola ETH 2h07’28”, (2) Dominic Kipngetich Ruto KEN 2h09’08”, (3) Benjamin Kipngetich Bitok KEN 2h09’13”, (4) Mathew Kipsaat KEN 2h09’19”, (5) Werunesh Seyoum Aboye ETH 2h09’25”, (6) Solomon Lema Biratu ETH) 2h12’17”, (7) Ahmed Nasef MAR 2h16’39”, (8) Carmine Buccilli ITA 2h19’34”, (15) ANGELO IANNELLI 2h28’02”