Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi
icoatletica  badminton icocanoa   icociclismo  icojudo icokarate icolotta iconuoto icopattinaggio icopentathlonmoderno icopugilato icoscherma icosollevamentopesi icosportequestri icosportghiaccio icosportinvernali icotaekwondo icotiroarco icotiroavolo icotriathlon icovela

Atletica, Veroli e Bellò test OK

Condividi

bell testDue belle novità sulle distanze spurie in questo avvio di stagione all’aperto: prima il 37”83 sui 300hs da parte di Lorenzo Veroli a Roma (25 aprile), poi Elena Bellò mette a frutto il test di Trento (29 aprile) scendendo a 1’29”39 sui 600 metri.

Prime uscite dei nostri atleti nella stagione all’aperto: in attesa del pieno recupero di Stefano Sottile – sotto controllo per l’infortunio muscolare di Halle – sono altri due tra i più recenti arrivi in Fiamme Azzurre a riscaldare gli animi con belle prestazioni sulle distanze spurie. Valore di test, d’accordo, ma anche valori indicativi per le specialità più classiche del programma: dopo essere passato sotto la guida di Giorgio Frinolli, l’ostacolista marchigiano ha siglato un promettente 37”83 sui 300hs al Trofeo Liberazione di Roma, sulla pista della Farnesina (25 aprile), preludio ad un ritorno di buon livello sulla distanza canonica. Pochi giorni più tardi, nel Meeting Nazionale di Trento (29 aprile), la ventenne vicentina Elena Bellò – ormai di stanza nel capoluogo trentino sotto le cure di Massimo Pegoretti – ha corso i 600 metri in 1’29”39: e anche in questo caso si tratta di un risultato che conferma una crescita agonistica in prospettiva 800 metri.

Per il resto registriamo la sfortunata trasferta della staffetta veloce femminile con Audrey Alloh a Nassau (23/24 aprile): l’esito finale (44”07 nella batteria delle “World Relays”) è vanificato da un’invasione di corsia della terza frazionista azzurra, Anna Bongiorni. Ora si dovrà sperare nel recupero dei tempi stagionali per garantirsi la partecipazione ai Mondiali di Londra.

In campo paralimpico, oltre al nuovo risentimento muscolare che ha impedito ad Alessandro Di Lello di ultimare la sua partecipazione alla maratona iridata di Londra, da segnalare l’ottimo test di Arjola Dedaj con la nuova guida Daniela Reina sulla pista di Orvieto (13”31 sui 100m) come pure la volata della nuova fiamma azzurra Emanuele Di Marino (12”11).

Ecco il resoconto dei risultati ottenuti dai portacolori della Polizia Penitenziaria nelle ultime gare:

TREVISO (9 aprile) Meeting Nazionale – Peso F: (1) LAURA BORDIGNON 14.56, (2) Francesca Stevanato 14.17

LONDRA (23 aprile) Campionato Mondiale/Coppa del Mondo IPC – Maratona M (T45/46): (1) Alex Pires da Silva BRA 2h28’20”, (2) Abdelhadi El Harti MAR 2h29’38”, (3) Derek Rae GBR 2h33’24”, NC ALESSANDRO DI LELLO ritirato (20km)

NASSAU (23/24 aprile) Iaaf World Relays – 4x100m F (b): (b2) Germania 43”04, NC Italia/Libania Grenot-Gloria Hooper-Anna Bongiorni-AUDREY ALLOH squalificata (3/44”07)

ROMA (25 aprile) Trofeo Liberazione – 300hs M: (1) LORENZO VEROLI 37”83, (2) Nicolò Giacalone 40”69, (3) Alessandro Pietravalle 40”88

UDINE (25 aprile) Memorial Todaro – Disco F: (1) LAURA BORDIGNON 53.39, (2) Giada Andreutti 52.37, Greta Zin 43.14

FIRENZE (28 aprile) Riunione Nazionale – Giavellotto F: (1) Carolina Visca 56.15, (2) ZAHRA BANI 55.14 (serie: 54.65 53.90 N 54.95 55.14 53.67)

TRENTO (29 aprile) Meeting Nazionale – 600m F: (1) ELENA BELLO’ 1’29”39, (2) Rebecca Sartori 1’30”88

ORVIETO (29 aprile) Meeting Nazionale – 100m M (T44): (1) EMANUELE DI MARINO 12”11 (+1.4); 100m F (T11): (1) ARJOLA DEDAJ (Daniela Reina) 13”31 (+1.4)

PALMANOVA (1° maggio) Meeting Nazionale – Disco F: (1) Giada Andreutti 53.93, (2) LAURA BORDIGNON 52.73, (3) Emma Peron 44.93; Giavellotto F: (1) Bernarda Letnar SLO 55.34, (2) ZAHRA BANI 52.18, (3) Elena Sorrentino 47.69