Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Le Decorazioni

Condividi

LE DECORAZIONI SULL'UNIFORME

Le decorazioni sono accessori dell'uniforme e sono composti da un'insegna metallica appesa a nastro, oppure di placca o di fascia, destinate ad indicare il conferimento di ricompense al valore o al merito e di onorificenze cavalleresche. Su alcune uniformi sono indossate con la forma di "nastrini" che riproducono i colori del nastro cui è appesa l'insegna metallica.
Le decorazioni possono essere:

  • nazionali, concesse da Autorità nazionali;
  • non nazionali, concesse da Autorità estere e, salvo alcune eccezioni, devono essere preventivamente autorizzate per essere indossate sull'uniforme;
  • militari, che hanno come destinatario il personale militare ancorché ne possano essere insignite altre persone;
  • non militari, che hanno come destinatario il cittadino senza discriminanti per la condizione di stato.
  • di organismi od enti di diritto pubblico esteri riconosciuti da Autorità estere ed autorizzati da esse a conferire decorazioni;
  • di organismi internazionali, organizzazioni soprannazionali o nazionali non territoriali soggetti di diritto internazionale;


L'uso dei nastrini e delle insegne complete sulle rispettive Uniformi è obbligatorio.
L'autorizzazione ad indossarle è permanente per le onorificenze nazionali contemplate dal Regolamento sulle Uniformi. Altre decorazioni dovranno essere autorizzate di volta in volta.
Con recente disposizione le Medaglie assegnate dalla NATO, dalla Croce Rossa Italiana e dal Sovrano Ordine Militare di Malta sono indossabili senza bisogno di autorizzazione centrale.
Le decorazioni rilasciate dal Vaticano e dall'Ordine Equestre del Santo Sepolcro, devono essere preventivamente registrate e, una volta trascritte a matricola, sono autorizzate.
Onorificenze come gli Ordini Cavallereschi non nazionali, devono essere sempre preventivamente autorizzati.
Le decorazioni non si portano sempre complete sull'Uniforme. Esse vengono rappresentate dai cosiddetti "nastrini", parte del nastro cui la decorazione è di norma appesa, e posti sopra del taschino sinistro della giacca o camicia. Sulle uniformi storiche a doppia abbottonatura si applicano al centro del petto.
Si dispongono centrati rispetto al taschino ed in righe successive fino a tre o quattro nastrini, di formato ridotto ciascuna. Le righe di nastrini successive alla prima debbono essere complete. La prima riga, qualora di numero inferiore al massimo, deve essere centrata rispetto alle sottostanti
Sono di uso permanente le decorazioni concesse:

  • dal Presidente della Repubblica;
  • dai rispettivi Ministri;
  • da Autorità militari italiane.

Le uniformi su cui indossare i nastrini e le decorazioni sono:

  • nastrini: Ordinaria, di Servizio e loro derivate;
  • nastrini ridotti: da Cerimonia, da Sera e da Società;
  • decorazioni: Grande Uniforme e Uniforme per parate e servizi d'onore;
  • decorazioni ridotte: Grande Uniforme da Cerimonia e derivate.

L'ordine di successione non indica quello di importanza delle decorazioni, bensì una categorizzazione ed un accorpamento delle stesse secondo il seguente criterio:

  • ricompense militari;
  • distinzioni onorifiche militari;
  • ordini cavallereschi;
  • onorificenze dei Paesi esteri.

Se i nastrini non sono amovibili, essi debbono risultare interamente coperti dalle decorazioni, allorché queste vengono indossate.
Delle onorificenze e distinzioni onorifiche per le quali sono previsti più gradi, si indossa soltanto l'insegna relativa al grado più elevato di cui si è insigniti.
Collari, placche e fasce vengono portati in tutti i casi in cui sono prescritte le insegne metalliche normali o ridotte.
Chi è insignito di più collari indossa soltanto quello relativo alla decorazione più importante.
Le placche si applicano al lato sinistro del petto, al di sotto delle decorazioni, in ordine di importanza da sinistra a destra di chi guarda.
Le fasce si portano a tracolla, dalla spalla destra al fianco sinistro, al di sotto della spallina e della sciarpa azzurra, se previste.
Chi è insignito di più fasce indossa soltanto quella relativa alla decorazione più importante.

Tutti i nastrini e le decorazioni che non sono state citate non sono autorizzati o autorizzabili. Tali nastrini, come quello riportato qui in basso e attribuito erroneamente al "distintivo di merito" del Corpo Agenti di Custodia, spesso sono inventati da esercenti intraprendenti e non hanno alcun valore se non di svalutare la persona che li indossa.

nastrino