Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Valutazione attuale: 1 / 5

Stella attivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Condividi

carcere bari14 ottobre 2014 - Il 10 ottobre si è svolta nella Casa Circondariale di Bari una intensa giornata di incontro tra carcere e territorio con una tema di prospettiva: Colpa Reato e Pena, la sfida personale e giuridica del cambiamento, organizzata dalla Società di San Vincenzo De Paoli, con l'alto patrocinio del Presidente della Repubblica Giorgio Napolitano. Nella mattinata il direttore della Casa Circondariale di Bari Lidia de Leonardis, alla presenza di Autorità civili e militari e di un folto pubblico arrivato da varie parti d'Italia oltre che di una numerosa rappresentanza di detenuti della Casa Circondariale di Bari, ha coordinato la cerimonia della consegna dei premi della San Vincenzo, insieme alla presidente della società vincenziana Claudia Nodari e del coordinatore del premio Claudio Messina.

Insieme ai premi in denaro sono state consegnate le medaglie del Presidente della Repubblica ai primi tre componimenti, scelti dalla giuria presieduta da Luigi Accatoli, dei detenuti sul tema "Ma tu ti senti colpevole?". Il primo premio, consegnato dal Questore di Bari Antonio de Iesu ad un detenuto fatto arrivare appositamente per la premiazione dal DAP nel carcere di Bari, ho colpito per l'approfondimento svolto sul travaglio che il detenuto incontra nell'elaborare la colpa sia verso gli altri che verso se stesso.

Nel pomeriggio, sempre nel carcere di Bari, si sono svolti i lavori del convegno Colpa Reato e Pena con le relazioni del Prof. Luciano Eusebi della Cattolica di Milano e di Guido Bertagna, sacerdote collaboratore della Caritas di Bergamo per il centro di giustizia riparativa e mediazione penale.

Lo stesso convegno è stato concluso dal direttore Lidia de Leonardis che ha comunicato le iniziative innovative in atto nella Casa Circondariale di Bari in tema di giustizia riparativa e di inclusione sociale.

 

 

Joomla templates by a4joomla