Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Stampa

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

nuchisMartedì 30 dicembre alle 19 si svolgerà una rappresentazione teatrale con la regia di Alessandro Achenza anche presidente  dell’associazione Trait d’Union che ha curato  volontariamente l’allestimento della sala teatro dell'istituto di reclusione di Tempio Pausania. Il completamento della sala teatro è stato possibile anche grazie al contributo del Comune di Golfo Aranci e del suo sindaco, Giuseppe Fasolino che hanno  voluto sostenere il lavoro che l’Associazione si impegna a svolgere per i detenuti ristretti nell'istituto penitenziario . “ Pagine piccanti “  è il titolo della commedia che conferma l’impegno di Alessandro Achenza e dei suoi associati, volontari nella formazione artistica dei detenuti, non solo come attori ma anche come attrezzisti, scenografi , fonici. Insieme agli attori della compagnia che da sempre calcano le scene dei teatri del territorio gallurese e non solo, ci saranno anche alcuni dei detenuti attori, che stanno seguendo il corso di formazione teatrale avviato da Achenza in questo istituto da circa un anno.  Tratta liberamente dalla commedia musicale che ha segnato l’ ascesa al successo dei commediografi italiani  Garinei e Giovannini , “Pagine Piccanti” propone una rappresentazione ironica  sottolineata da gustose  battute e che racconta la storia  di due sposini la cui felicità viene adombrata dalla pubblicazione di un libro osé  (autore del quale è la moglie). Il marito si logora alla ricerca della fonte che ha ispirato la moglie nello scrivere tale romanzo, ma dopo una serie di fraintendimenti la verità sarà conosciuta e naturalmente il lieto fine assicurato. La scelta di privilegiare  commedie leggere (lo scorso anno la compagnia ha esordito con uno spettacolo che voleva rievocare gli anni ‘50  e l’avanspettacolo di Macario , Sordi e Totò) è parte della filosofia dell’esperienza teatrale che Alessandro Achenza ha deciso di promuovere con la compagnia teatrale di questa casa di reclusione  volendo favorire l’ironia, il gioco, la risata in luogo della drammaticità di testi impegnati:  sorridere è una buona cura dello spirito e anche della mente . Allo spettacolo assisteranno oltre ai detenuti anche rappresentanti delle istituzioni  locali di Tempio e della Gallura e del volontariato sociale attivo nel territorio.

Sabato 03 gennaio ore 19 lo spettacolo teatrale sarà replicato al fine di consentire a tutte le autorità ed alla cittadinanza di Tempio di assistere alla rappresentazione. 

Martedì 6 gennaio alle ore 19 :  Ad un anno dal loro ingresso in questo istituto per il primo concerto , The popular voices Gospel and friends, di Telti  insieme ai detenuti cantanti di questo istituto , hanno costituito un gruppo integrato creando un coro di  60 elementi . “Il Miracolo del gospel” torna sul palco del teatro della casa di reclusione dopo il concerto del 2 settembre 2014 con  nuove canzoni che sono state provate e riprovate per mesi  tutti i sabato pomeriggio all’interno dell’istituto. (fonte www.sassarinotizie.com)