Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi

La Bandiera d’Istituto che il Presidente della Repubblica ha consegnato al GOM è il riconoscimento assegnato a un Reparto che si estende a tutto il Corpo della Polizia Penitenziaria. Realismo e pragmatismo sono stati i concetti chiave negli interventi delle Istituzioni alla Festa del Corpo che hanno riconosciuto le condizioni difficili in cui gli agenti svolgono il proprio lavoro, elogiandone le capacità di rispondere comunque alle esigenze di sicurezza e di recupero sociale che vengono dalla collettività.
Impegno e dedizione che hanno fatto non solo da cornice alla Festa del
13 maggio, ma sono stati ricordati nella loro espressione più alta in occasione della Giornata dedicata alle vittime del terrorismo, ancora una volta di fronte al Presidente Napolitano che ha ricordato il sacrificio compiuto da uomini e donne in nome della Repubblica.
Anche in questo oscuro capitolo della storia nazionale, la Polizia Penitenziaria ha pagato un prezzo molto alto, in termini di vite strappate al loro lavoro e alle loro famiglie.
Proprio su questo solido pilastro che affonda le sue radici in un profondo amor patrio, si costruisce oggi l’impalcatura del Corpo e del sistema penitenziario: moderno, specializzato, tecnologicamente avanzato, professionale. Un futuro, che è però presente, sorretto da quel bagaglio di valori e princìpi ereditato dal passato.

Joomla templates by a4joomla