Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi

L'appuntamento è a Napoli, città di frontiera dalle problematiche complesse, ma anche territorio di rinascita civile dove oggi più che mai è vivo il bisogno di vicinanza con le Istituzioni.

È questo il richiamo che ha indotto la Polizia Penitenziaria a scegliere il capoluogo partenopeo come sede della sua Festa annuale. Una scelta che indica la volontà del Dipartimento di portare al di fuori dei confini della Capitale una testimonianza di rinnovata contiguità con le esigenze della popolazione.
Parte quindi da Napoli un messaggio di impegno a difendere l'intera società italiana fondata sui valori della Costituzione e fortemente ispirata alla cultura della legalità.
La Festa rinnova il giuramento di un Corpo che svolge un ruolo fondamentale per la sicurezza del Paese e si presenta come una grande risorsa al servizio della comunità civile.
Il patrimonio umano, professionale e tecnico della Polizia Penitenziaria è una garanzia fondamentale di fronte alle emergenze e all'esigenza di recuperare in una dimensione civile la “città” dei detenuti.
Per queste ragioni la Festa della Polizia Penitenziaria non è soltanto un momento di celebrazione, ma anche l'occasione per tributare il giusto riconoscimento a tutte quelle donne e a quegli uomini che con il loro impegno e la loro dedizione fanno in modo che siano esaltati i valori della libertà e della sicurezza.

Joomla templates by a4joomla