Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi

Parla il comandante Antonio Di Tommaso

L’Ispettore superiore Antonio Di Tommaso, 41 anni, originario di Roma, sposato con tre figli, nell’Amministrazione dal 1983, è comandante da pochi giorni.

 Ha maturato una solida esperienza, tra l’altro, presso la Casa di reclusione di Roma Rebibbia e nel Nucleo Traduzioni di piazzale Clodio, suo ultimo incarico, prima di arrivare a Terni. Nel dichiararsi completamente in sintonia con le linee guida del direttore, aggiunge: «Sono giunto qua in missione l’8 gennaio 2003, per sostituire il Commissario Antonio Sebis, titolare fino a pochi giorni fa. Grazie alla sua opera, ho trovato una situazione consolidata, per cui non ho avuto grosse difficoltà. Ero già a Terni, dove ho collaborato ad aprire il reparto di videoconferenze, per i detenuti ex 41 bis, grazie anche alla mia esperienza nel Gruppo Operativo Mobile. Il mio impegno si è quindi ulteriormente concentrato sulla qualità del servizio dei miei 192 collaboratori, sollecitandoli con frequenti conferenze di servizio e con continui aggiornamenti, per sensibilizzarli ad adempiere al meglio ai propri compiti istituzionali. Nella maggior parte dei casi ho trovato una risposta eccellente. Riusciamo, quindi, a lavorare su tre quadranti, dando a tutti ampia facoltà di organizzarsi i turni, secondo le proprie esigenze. Con tutti i miei collaboratori sono riuscito ad instaurare subito un rapporto di trasparenza e di collaborazione, anche fuori degli spazi di servizio, in cui continuiamo a discutere di professionalità. Per esempio, ho intenzione di far fare ad alcuni sottufficiali, molto preparati, l’aggiornamento degli atti di Polizia giudiziaria ad altri sottufficiali, in modo che tutti raggiungano un livello di preparazione ottimale. Perché le regole cambiano e bisogna aggiornarsi continuamente».

Joomla templates by a4joomla