Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi

Nel vigente Ordinamento Penitenziario, articolato sul primario obiettivo dell'umanizzazione del trattamento finalizzato, secondo i dettami costituzionali, al reinserimento sociale, il ruolo svolto dal patrimonio edilizio destinato all'esecuzione della pena è identificato nel rapporto

funzionale fra struttura edilizia e servizio penitenziario. Il richiamo normativo alla idoneità strutturale degli istituti ne fa, infatti, una delle condizioni di base per l'espletamento di un servizio penitenziario (inteso nella globalità dei compiti di trattamento, di custodia e di sicurezza), che salvaguardi, anche con la vivibilità dei luoghi, la dignità personale di chi vive nella restrizione della libertà e di chi, all'interno degli istituti, opera a servizio della società civile. Il varo del nuovo programma edilizio fondato sulla realizzazione di nuovi istituti penitenziari rappresenta per l'Amministrazione un'opportunità per corrispondere al meglio alla richiesta normativa, assecondando l'esigenza di disporre di strutture moderne, sicure e funzionali. Da qui, la scelta di individuare e definire un modello innovativo di istituto penitenziario, e di avvalersi per tale finalità anche di un qualificato apporto esterno di professionalità, in grado di esprimere le istanze culturali più avanzate nel settore, anche a livello europeo. Applicando una procedura prevista dalla vigente normativa in materia di lavori pubblici, è stato bandito nello scorso anno un "Concorso di architettura per idee avente per oggetto l'elaborazione di un prototipo originale ed inedito di istituto penitenziario di media sicurezza e trattamento penitenziario qualificato", che è attualmente in corso di espletamento. L'obiettivo è l'ideazione di un prototipo di istituto che realizzi condizioni ottimali per un trattamento penitenziario qualificato e per un adeguato livello qualitativo dell'ambiente operativo e abitativo del personale, e che venga strutturato su un modello organizzativo spaziale funzionale ad una efficace gestione con impiego contenuto di risorse umane, con il supporto dei più avanzati strumenti tecnologici.

Joomla templates by a4joomla