Questo sito web utilizza i cookies tecnici. I cookies non possono identificare l'utente. Se si proseguirà nell'utilizzo del sito si assumerà il consenso all'utilizzo.
Se si desidera utilizzare i siti senza cookie o volete saperne di più, si può leggere qui

Condividi

Rivolgo a Voi tutti l'augurio più affettuoso di buon 2002. L'impegno di questi primi mesi trascorsi nel mezzo di intricate questioni e tra disparati settori d'intervento mi ha confermato l'essenzialità dell'apporto del personale dell'Amministrazione. Senza questo apporto continuo, intelligente e

 appassionato non sarebbe possibile affrontare le difficoltà della profonda trasformazione in corso d'opera, ma neppure gli impegni della sempre imprevedibile quotidianità.
L'augurio che Vi rivolgo è anzitutto quello che si possa vivere un anno di recupero della normalità dopo gli eventi gravissimi i cui riflessi continuano a proiettarsi sulla scena mondiale. Una normalità il cui concetto non ha nulla di statico, perché deve significare recupero di valori - la pace, il rispetto tra le persone, l'equità nei rapporti tra individui e istituzioni -, tuttora lontani dall'essere raggiunti ed oggi addirittura messi in discussione da atteggiamenti di intolleranza ed esibizioni di forza.
Nulla di ciò ci è estraneo o è lontano dalla nostra Amministrazione. Ci tocca da vicino, perché la nostra è una realtà sulla quale più direttamente e più sensibilmente di altre si riflettono le cause di malessere della società, così come le sue prospettive di ripresa. Ed è la ripresa di "normalità" umana ciò che deve trovare il primo posto nell'augurio comune.
Lo formulo dalle pagine de "Le Due Città". Anche alla nostra rivista va rivolto l'augurio di vedere sviluppato il suo ruolo di veicolo di comunicazione ed integrazione tra le componenti dell'Amministrazione. L'augurio che il dialogo, del quale "Le Due Città" è sede naturale, divenga sempre più intenso per far circolare dentro e fuori l'Amministrazione le idee su una istituzione importante e difficile come la nostra.

Giovanni TINEBRA
Capo del Dipartimento dell'Amministrazione Penitenziaria

Joomla templates by a4joomla